ANTHROPOCEANO

We ART for NATURE

ANTHROPOCEANO

L'artista

Federico Massa aka “Iena Cruz”, milanese residente a New York, si è affermato a livello internazionale per i suoi murales incentrati sui cambiamenti climatici, sui rischi derivanti dall’inquinamento e sul dramma delle specie animali a rischio estinzione.

AnthropOceano

L’interazione dell’essere umano con il pianeta che lo ospita è incentrata oggi su uno sfruttamento incondizionato delle risorse di quest’ultimo, al punto da giustificare l’apertura di un nuovo capitolo della storia geologica del nostro pianeta: l’Anthropocene.

È a partire da questa parola che Iena Cruz ha concepito il titolo dell’opera dal nome “AnthropOceano”. L’opera vuole infatti portare a riflettere sulle cicatrici lasciate dall’uomo sui fondali e la superficie dell’Oceano.

L'opera

Al centro della composizione una piattaforma petrolifera estrae l’oro nero alimentando una bottiglia di plastica a simboleggiare le scelte consumiste che distrattamente compiamo quotidianamente. Così l’intero ecosistema marino viene imbottigliato e con esso l’orizzonte di una prospettiva futura sempre più incerta e offuscata.

Grazie al supporto di: