SEATY

Aree di Conservazione Marina Locale

Mission

Proteggere completamente e in maniera efficace tratti di costa del litorale di particolare valenza ecologica consentendo la balneazione tutto l’anno, facilitando la conoscenza dell'ambiente marino ed evidenziando l'importanza di prendersene cura.

SEATY

Il Mediterraneo è un mare di straordinaria ricchezza biologica, abitato da oltre 17mila specie ma purtroppo è anche considerato uno dei mari più sovrasfruttati al mondo. Per salvaguardare il suo futuro dobbiamo proteggerlo, eppure solo l’1% delle nostre acque è completamente protetto e sempre più spesso manca nella nostra società la consapevolezza dell’importanza della sua salvaguardia.
È ora di cambiare rotta e possiamo farlo solo se lavoriamo insieme. Per questo abbiamo creato il progetto SEATY: Aree di Conservazione Marina Locale in collaborazione con Fastweb, azienda impegnata a costruire per tutti un futuro sempre più connesso, inclusivo ed ecosostenibile.
SEATY punta a proteggere completamente e in maniera efficace tratti di costa del litorale di particolare valenza ecologica consentendo la balneazione tutto l’anno e facilitando la conoscenza dell’ambiente marino.
Attraverso una strategia completa che abbraccia educazione, sensibilizzazione e ricerca scientifica queste aree diventano per il grande pubblico una piattaforma per conoscere il nostro mare, la sua biodiversità e imparare a prendersene cura.
SEATY: Aree di Conservazione Marina Locale si inserisce all’interno della campagna 30×30 Italia, un progetto nazionale lanciato e coordinato da Worldrise per proteggere almeno il 30% dei mari Italiani entro il 2030.
Il progetto pilota che avrà luogo a Golfo Aranci, in Sardegna e ci permetterà di strutturare il modus operandi e servirà a creare un modello facilmente replicabile in altre regioni Italiane.

In collaborazione con: