Skip to main content

RIFORESTAZIONE

MARINA

2500

Piante di Posidonia

Mission

Un progetto che prevede il ripristino di 100mq di prateria di Posidonia oceanica per fornire una soluzione concreta contro la crisi climatica e la perdita di biodiversità e per creare consapevolezza sull’importanza di questo ecosistema per il Mar Mediterraneo.

Insieme a zeroCO2, start up che sviluppa progetti di riforestazione ad alto impatto sociale in diverse regioni del mondo, vogliamo ripristinare un tratto di prateria di Posidonia coinvolgendo attraverso educazione e partecipazione le nuove generazioni nel cambiamento di cui abbiamo bisogno per costruire insieme il futuro che desideriamo.

Insieme a EarthEco, fondazione americana per la protezione del nostro Pianeta oceano, abbiamo sviluppato un progetto educativo indirizzato ai bambini delle scuole di Golfo Aranci.

Gli studenti parteciperanno a lezioni frontali, biopasseggiate e attività sul campo con monitoraggio della qualità dell’acqua.

Dalle foglie di Posidonia alle alghe, dalle spugne alle conchiglie, gli studenti avranno la possibilità di arricchire le proprie conoscenze e di aumentare il proprio legame con il mare comprendendo l’importanza di proteggerlo.

EDUCATION

RIFORESTAZIONE

Nel mese di maggio metteremo a dimora 2500 piante di Posidonia per ripristinare 100m2 di prateria.

La metodologia utilizzata prevede l’uso di materiali sostenibili e verranno scelte piante eradicate dalle mareggiate e quindi non verrà intaccata la prateria esistente.

Il progetto prevede un attento monitoraggio inizialmente di 3 anni per analizzare:

  • Il successo dell’operazione in termini di attecchimento e sopravvivenza;
  • ll contributo della Posidonia in termini di assorbimento e sequestro della CO2;
  • ll contributo della nuova prateria a supporto della biodiversità;

BIODIVERSITÀ

Un progetto di Worldrise e zeroCO2

In collaborazione e il contributo scientifico di I.S.S.D. - International School for
Scientific Diving

Con il Patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna

Con il Patrocinio del Comune di Golfo Aranci