Warning: file_put_contents(/home/worldris/public_html/wp-content/uploads/ithemes-security/logs/event-log-worldrise-xNfRe9hqW1mBH36mRprz3rBeKI3dQ7.log): failed to open stream: No such file or directory in /home/customer/www/worldrise.org/public_html/wp-content/plugins/better-wp-security/core/lib/log.php on line 207
FESTIVALMAR 2023: un tuffo nel festival che celebra il mare a cura di Worldrise Onlus Skip to main content

Dall’8 all’11 giugno 2023 Golfo Aranci (SS) ha ospitato la seconda edizione di Festivalmar, il festival itinerante di Worldrise che ha riconnesso centinaia di cittadini e turisti al mare.

Dopo aver portato il mare a Milano nella sua prima edizione del 2022, è tornato l’appuntamento con Festivalmar, il festival itinerante che celebra il mare, a cura di Worldrise, Onlus attiva da 10 anni per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente marino. Sbarcato quest’anno in Sardegna, a Golfo Aranci (SS) dall’8 all’11 giugno 2023, Festivalmar ha coinvolto oltre 700 partecipanti, che in quattro giorni di attività si sono tuffati in un mare di esperienze completamente gratuite per celebrare il Pianeta Blu.

Tra attività outdoor, arte, musica e talks ispirazionali, adulti e bambini, cittadini e turisti si sono (ri)connessi al Pianeta Blu, dentro e fuori dall’acqua, in tre location uniche, tra natura incontaminata e spazi cittadini.

Foto di Silvia Loni

Mariasole Bianco, esperta di conservazione marina e Presidente di Worldrise, racconta: “In questa seconda edizione di Festivalmar abbiamo unito la comunità, i turisti, le amministrazioni locali e ospiti provenienti da tutta Italia per celebrare il Pianeta Blu e la sua importanza per la nostra esistenza. Con Festivalmar, diventato ormai un appuntamento annuale, siamo orgogliosi di contribuire ad aumentare la consapevolezza dei singoli e della collettività sull’impatto positivo che ognuno di noi può avere sull’oceano. L’edizione di quest’anno ci ha dato la possibilità di celebrare il mare al mare, favorendo la riconnessione di tantissime persone al mondo marino, per imparare a conoscerlo e tutelarlo.”

Grazie ad attività di snorkeling, lezioni di kayak, immersioni subacquee, prove in SUP e nuoto con le sirene, i partecipanti hanno scoperto le meraviglie sottomarine del SEATY, la prima area di conservazione marina locale, istituita da Worldrise a Golfo Aranci con il supporto di Fastweb.

Un’immersione completa nella natura, con bio-passeggiate e sessioni di yoga al tramonto, contribuendo anche a ripulire le spiagge da rifiuti e microplastiche.

Foto di Silvia Loni

“Siamo particolarmente contenti di aver partecipato al Festivalmar, che quest’anno ha richiamato tantissimi amanti del mare nel SEATY di Golfo Aranci. Un luogo speciale per Fastweb, dove insieme a Worldrise abbiamo realizzato la prima Area di Conservazione Marina Locale, con l’obiettivo di proteggere tratti del litorale di profondo valore ambientale. La salvaguardia del territorio è infatti al centro della strategia di sostenibilità dell’azienda, che da anni supporta progetti di riforestazione e protezione degli ambienti marini e punta a diventare Carbon Neutral entro il 2025 attraverso la riduzione delle sue emissioni”, ha dichiarato Anna Lo Iacono, Senior Manager of Sustainability di Fastweb.

Anche gli studenti delle scuole di Golfo Aranci sono stati coinvolti nelle attività di Festivalmar, con lezioni in classe e biopasseggiate sulla spiaggia dedicate, per scoprire insieme ai biologi marini della Onlus meraviglie e fragilità del Pianeta Blu.

Attraverso l’arte, inoltre, è stato possibile imparare a conoscere e valorizzare il mare, con la rappresentazione teatrale “Milo e il richiamo del blu”, portata in scena dagli alunni della Scuola Primaria di Golfo Aranci, e con l’esposizione della mostra artistica Ars Maris, che racconta il Mar Mediterraneo. Alcune delle opere donate da artisti provenienti da tutta Italia sono ancora in vendita, a sostegno dei progetti di tutela del mare della Onlus.

Foto di Silvia Loni

Tra concerti e DJ set, le persone si sono avvicinate al mare anche attraverso la musica, grazie alle performance live di Manuella, Big Nash, Renzo Rubino, Splendore, Montoya, Onde Sonore e Zibba.

Con i panel “Ocean Positive” e “RespirAzione”, il pubblico ha scoperto soluzioni innovative per proteggere il mare, traendo ispirazione dagli interventi di Mariasole Bianco, Presidente di Worldrise, Clara Coco, giovanissima Ocean Ambassador della Onlus, Elisa Mocci dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, Claudia Attanasio, Manager of Environmental & Social di Fastweb, Luca Tasso, Direttore Operativo di VOIhotels, Emilio Mancuso, coordinatore scientifico del progetto Nemo’s Garden, Sofia Pasotto, Attivista per il clima, Monica Previati, Biologa marina, Claudio Manzoni, Communication & Marketing Manager di Decathlon e Marco Boglione, imprenditore e fondatore di BasicNet.

Foto di Silvia Loni

L’appuntamento è al 2024, con la terza edizione di Festivalmar, per continuare a celebrare il mare e la sua importanza insieme.

Festivalmar è un progetto di Worldrise, realizzato grazie al supporto del Main Partner Fastweb, dei Supporting Partner Decathlon, Fondazione di Sardegna e VOIhotels, dei Partner Tecnici Corsica Sardinia Ferries e AutoPlus Olbia e del Media Partner Olbia Notizie. Con il patrocinio di Regione Autonoma della Sardegna, Comune di Golfo Aranci, Sardegna 2030, MASE – Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica e Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Contatti: bianca.bargagliotti@worldrise.org

Worldrise è un’associazione che da 10 anni agisce per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di conservazione e sensibilizzazione, sviluppati per creare consapevolezza e formare i futuri custodi del patrimonio naturalistico del Mediterraneo. Promuoviamo il cambiamento necessario a costruire, insieme, un futuro migliore per il nostro Pianeta Blu.

Leave a Reply