Skip to main content

Si è concluso il Camp sulle Aree Marine Protette, che ha selezionato 8 giovani studenti e neolaureati in discipline scientifiche per un’esperienza formativa gratuita nella conservazione del Pianeta Blu

50 candidature per 8 borse di studio a disposizione, che si aggiungono alle 100 già erogate nelle stagioni precedenti, vinte da giovanissimi laureati in discipline scientifiche che si sono tuffati nell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo, in Sardegna. Si tratta del Camp sulle Aree Marine Protette: una settimana intensiva di lezioni teoriche ed esperienze pratiche professionalizzanti organizzata da Worldrise, Onlus che da dieci anni si dedica alla tutela e alla valorizzazione del mare.

Le Aree Marine Protette (AMP) sono tratti di mare e costa in cui la biodiversità marina è tutelata, in un’ottica di sviluppo sostenibile e in modo che le risorse di cui disponiamo oggi siano presenti anche per le generazioni future. Le AMP non solo producono benefici biologici ed ecologici per la vita marina, ma se ben gestite diventano volano di sviluppo economico e sociale per l’intera comunità.

Per questo motivo Worldrise, con il supporto e il patrocinio del Comune di Loiri Porto San Paolo, il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna e dell’AMP di Tavolara Punta Coda Cavallo e grazie alla presenza di professionisti nell’ambito delle scienze ambientali marine, ha ideato un Camp per formare i futuri custodi e gestori delle AMP, attraverso un percorso completo che ha unito alle basi teoriche una forte componente pratica professionalizzante. 

Dal 2 al 7 ottobre 2023, il borgo marinaro di Loiri Porto San Paolo (SS) ha ospitato i vincitori delle borse di studio e i loro docenti, per una settimana formativa all’insegna delle meraviglie e delle fragilità delle AMP: dalla contabilità ambientale alle forme di comunicazione efficace da applicare all’interno di un’area protetta, passando per le normative, i metodi di citizen science, le tecniche di monitoraggio marino-costiero e quelle per portare la consapevolezza ambientale anche nelle scuole.

Ogni argomento teorico è stato completato da una sessione pratica sul campo, che ha permesso agli studenti, sotto la guida dei docenti, di studiare e valorizzare l’AMP di Tavolara Punta Coda Cavallo immergendosi direttamente nelle sue acque cristalline, che comprendono 15.000 ettari di mare e circa 40 km di territorio costiero. Di particolare interesse la visita all’Isola di Molara, guidata dall’Associazione Molara, che ha accompagnato i partecipanti nel percorso di scoperta delle caratteristiche di questo paradiso naturale disabitato. 

A completamento del Campus, il ciclo di incontri serali aperti alla comunità, che ha visto un gran numero di partecipanti assistere agli appuntamenti divulgativi e culturali gratuiti presso la sala multimediale “La Casa delle Farfalle di Mare”, per scoprire l’Isola di Tavolara e le sue particolarità insieme ad esperti e personaggi di spicco dell’Isola.

L’appuntamento è al 2024, con un’offerta formativa ancora più ampia per offrire a giovani studenti universitari e neolaureati la possibilità di partecipare a percorsi formativi gratuiti, per l’acquisizione di competenze pratiche professionali volte alla protezione del mare.

Contatti: bianca.bargagliotti@worldrise.org

Worldrise è un’associazione che da 10 anni agisce per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di conservazione e sensibilizzazione, sviluppati per creare consapevolezza e formare i futuri custodi del patrimonio naturalistico del Mediterraneo. La Onlus promuove il cambiamento necessario a costruire, insieme, un futuro migliore per il nostro Pianeta Blu.

Leave a Reply