Musica per il Mare

Sei un artista musicale? Aiutaci a ridurre l'impatto dell'industria musicale trasformando il tuo rider in Ecorider!

7

Artisti aderenti

Mission

Rendere i rider degli artisti sostenibili rendendo lo stage e il backstage privi di plastica monouso e imballaggi, minimizzando gli sprechi e facilitando il corretto smaltimento dei rifiuti.

L’80% dei rifiuti che troviamo in mare è composto da plastica e l’80% di questa plastica proviene da fonti terrestri.

Siamo ancora in tempo per scegliere di essere parte della soluzione e non del problema: la consapevolezza si traduce in azione e attivismo.

Abbiamo oggi l’opportunità di creare un movimento che imponga e veicoli il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo.

Gli Artisti Aderenti

Roy Paci

Trombettista, compositore, arrangiatore, produttore discografico e fondatore della label e casa di produzione ETNAGIGANTE. In 35 anni di carriera ha realizzato e partecipato a più di 500 Album, collaborando con artisti del calibro di Manu Chao, Mike Patton, Negrita, The Ex, Vinicio Capossela, Gogol Bordello, Macaco, 99 Posse, Daniele Silvestri, Bombino, Caparezza, Hindi Zahra, Ivano Fossati, Subsonica, Piero Pelù, Marlene Kuntz, Frankie Hi-nrg, Tony Levin e tanti altri. Ha realizzato colonne sonore per cinema, tv e teatro ricevendo vai premi tra i quali il prestigioso Nastro d’Argento e una candidatura al David di Donatello. I suoi progetti attivi sono Roy Paci & Aretuska, Banda Ionica, Corleone e Orchestra del Fuoco. Da 7 anni è direttore artistico dell’ Uno Maggio Taranto. Nell’ultima stagione delle Tragedie Greche al Teatro Greco di Siracusa è stato attore e autore delle musiche de “I Cavalieri” di Aristofane con la regia di Giampiero Solari.

Mille Punti

MILLE PUNTI è disco music all'italiana con quel tocco di psichedelia che ci fa sognare. Una voce calda e profonda che racconta la malinconia dei ricordi e la goduria della vita, quel passato che si ripresenta continuamente e la voglia di andare avanti, spingendosi sempre un po' più in là. Disco malinconia, disco psichedelia, psichedelia ballabile: chiamala come vuoi, basta che indossi le tue scarpe più comode.

Il primo album di MILLE PUNTI si intitola "Retrofuturo" e già nel titolo si può trovare l'intero concept del progetto. Il disco d'esordio dell'artista milanese è un vero e proprio viaggio nel tempo, dalla disco-music di metà anni '70 alla neo-psichedelia fatta di chitarre super effettate e linee di basso ipnotiche. "Retrofuturo" è un'escursione nell'esistenza di MILLE PUNTI, in un passato che ritorna continuamente nella propria quotidianità, tra sentimenti vecchi e nuovi, alla ricerca di un futuro migliore.
Musica per nostalgici che guardano al futuro.

Aldoina

Aldoina Filangeri è tra le producer più ricercate della scena disco contemporanea, nasce nel 1970 all’ombra del Vesuvio, ma da qualche anno vive in costiera Sorrentina, vicino al mare e in mezzo alla natura. ⁠

Per qualche anno ha lavorato nella Galleria Fonti a Napoli e il programma prevedeva spesso artisti che lavoravano con il suono. Tra questi in particolare fu Gavin Russom ad attivare in Aldoina la passione per l'elettronica.⁠

La svolta però arrivò quando cominciò a mettere dischi in uno storico negozio di musica napoletano, qui ricevette una serie di feedback molto positivi che la mi sero in contatto con altre realtà dove ebbe l'opportunità di esibirsi: Wild Bar e Velvet su tutti.⁠
Successivamente divenne resident dj dell'evento nominato WOO!⁠

Funk Shui Project & Davide Shorty

Funk Shui Project è un progetto nato dalle mente di Jeremy aka Mr Moon nel 2007; ciò che li contraddistingue sono l'essere degli strumentisti poliedrici, l'amore per l'hip hop e il linguaggio del funk. L'attuale formazione del gruppo è composta dal fondatore, producer e bassista Jeremy aka Mr Moon (a destra), il producer e beatmaker Natty Dub (a sinistra) e Davide Shorty (al centro). Alex Cirulli in arte Jeremy aka Mr. Moon è un musicista poliedrico ed esperto di tecnologia. Natty Dub è un beatmaker producer e arrangiatore, classe 1986. Davide Sciortino in arte Davide Shorty è un cantautore, rapper e produttore siciliano che unisce la tecnica del rap alle melodie ed armonie del soul.

Vasco Brondi

Le luci della centrale elettrica è il nome del progetto artistico/musicale di Vasco Brondi, nato nel 1984 e cresciuto tra Ferrara e l'Emilia. Un progetto le cui prime canzoni trovano una forma e una collocazione iniziale nell'omonimo demo autoprodotto nel 2007 distribuito dall'artista direttamente ai concerti. Quello di Vasco Brondi è un percorso di formazione onnivoro, la cui forza è rappresentata dal confluire di linguaggi artistici diversi e complementari nel divenire degli scenari tecnologici.⁠

Dente

Giuseppe Peveri in arte Dente è un musicista e cantautore italiano. Il suo nome d'arte è un soprannome datogli dallo zio quando aveva tredici anni. Inizia la sua carriera come chitarrista fino al 2006, quando decide di intraprendere una carriera da solista esordendo con il disco Anice in bocca. Con L'amore non è bello nel 2009 vince il Premio Italiano della Musica Indipendente, un importante riconoscimento della critica che lo accosta nello stile ai grandi del cantautorato italiano. Nel 2020 torna sulla scena con un album che segna una maturazione musicale e un cambio di sonorità rispetto al passato.⁠

Calamity Jade

Da quasi 20 anni Calamity Jade porta incessantemente le sue borse di dischi cariche di grooves in lungo e in largo sulle piste da ballo più funkettone. Avida collezionista di vinili dal 1999, DJ, conduttrice della trasmissione Funk Shui su Radio Popolare e manager dell'agenzia di promozione musicale Willwork4funk, Calamity Jade è ormai una veterana della scena con una miriade di DJ set sotto la cintura, dal leggendario Montreux Jazz Festival in Svizzera, allo storico 100 Club a Londra, Pitti Uomo a Firenze, passando per locali a Milano come Magnolia, 4cento e Biko ed eventi per MTV Italia, Tommy Hilfiger, Aperol, Nespresso, Seletti e molti altri ancora.

Che si tratti di far scatenare la gente sul dancefloor o di provvedere un sottofondo musicale sofisticato per eventi da aperitivo, i set di Calamity Jade sono un eclettico assaggio del suo personale gusto musicale fatto di nuovo e vecchio funk, soul, afro, jazz, disco, e boogie come di musica electronica, soulful house, nu disco, dance, e breaks. Dagli anni 60 fino alle produzioni più futuristiche, la costante rimane sempre la matrice nera e l’assoluto dominio del groove.

If you want to make the difference then BE the difference!

Unisciti a...

  • Dente

  • Vasco Brondi

  • Funk Shui Project & Davide Shorty

  • Aldoina

  • Calamity Jade

  • Roy Paci

  • Mille Punti

In collaborazione con: