Skip to main content

WORLDRISE

Worldrise è un’organizzazione no-profit che da oltre un decennio agisce per la conservazione efficace dei mari italiani.

Tuteliamo la biodiversità creando aree di conservazione marina locale e amplifichiamo l’azione delle Aree Marine Protette, utilizziamo l’arte come potente strumento di comunicazione e mobilitiamo i futuri custodi del patrimonio naturalistico del Mediterraneo. Attraverso i nostri progetti e grazie ai nostri sostenitori, promuoviamo la protezione efficace di almeno il 30% dei mari italiani entro il 2030.

Worldrise sogna e si impegna per un mondo in cui le persone sono (ri)connesse al mare e agiscono attivamente per la sua conservazione.

VISION

MISSION

Al centro della nostra missione c’è un richiamo all’azione: proteggere in maniera efficace i mari italiani. Facilitiamo un cambiamento positivo che, partendo dalla consapevolezza dell’importanza del mare, si sviluppi nell’impegno collettivo per la sua salvaguardia.

La Triblù

Direzione

Mariasole Bianco 2020

Mariasole Bianco

Presidente e Co-fondatrice di Worldrise

Il mare è la mia più grande passione e la sua salvaguardia è il mio lavoro.
Sono la Presidente e Co-fondatrice di Worldrise, un’organizzazione no-profit nata da questa passione e dalla voglia di promuovere conoscenza, consapevolezza e azione per la tutela del mare e per formare i futuri custodi del patrimonio naturalistico del Mediterraneo.

Ho insegnato divulgazione naturalistica all'Università di Genova, contribuisco al lavoro della Commissione Mondiale sulle Aree Protette dell’IUCN, dispenso consigli richiesti a istituzioni, NGO e settore privato e, dopo diversi anni in studio, ora giro il mondo facendo documentari per la trasmissione Kilimangiaro di Rai 3.

Life achievements: Essere stata invitata alle Nazioni Unite come esempio di donna che ha fatto la differenza per la conservazione del mare ed essere la protagonista del cartone animato Acquateam Missione Mare in cui il mio fedele compagno di avventure è naturalmente un polpo di nome Otty.

Il mio animale marino preferito è il polpo per la sua intelligenza, versatilità e per le sue capacità multitasking in cui mi ritrovo molto.

Virginia Tardella

Virginia Tardella

Vicepresidente, Co-Fondatrice e direttore creativo di Worldrise Project manager dei progetti Ars Maris e Worldrise Walls

Laureata in Product Design presso il Politecnico di Milano, mi sono occupata di progettazione e sviluppo prodotto tra Milano, Amsterdam e Sydney, con un focus sulle tematiche legate a sostenibilità e life cycle design.

Nel 2013 ho co-fondato Worldrise dedicandomi fin da subito all’anima creativa e grafica dell’associazione. Coordino No Plastic More Fun, il primo network al mondo di locali e club completamente plastic free e il progetto legato alla riduzione dell'impatto ambientale di industria musicale e pubblico spettacolo: Ecorider.

Con Ars Maris e Worldrise Walls, inoltre, mi occupo del filone di attività che “portano il mare in città” tramite l’arte.
Parallelamente all'impegno con Worldrise organizzo a cadenza bimensile Remira Market, mercatino di seconda mano che sostiene la consapevolezza legata alla salvaguardia dell’ambiente e ad uno stile di vita eco-compatibile.

Se fossi un animale marino sarei un granchio, per la sua creatività nel costruire l'ambiente che lo circonda.

Amministrazione e Fundraising

Chiara Silvestrini

Administration and Logistics

Laureata in International Relations con un forte interesse sulla sostenibilità degli ecosistemi marini e sull’inquinamento da plastica. Negli ultimi anni mi sono occupata di gestione di volontari nell’ambito di progetti di conservazione ambientale a livello internazionale, ed ora mi occupo di coordinazione logistica ed amministrativa per Worldrise.

Sono nata e cresciuta a Roma ma dopo l’università ho avuto esperienze, sul campo e non, di vario tipo, che mi hanno portato a vivere in vari paesi, fino a quando a fine 2019 sono tornata in Italia.

Se fossi un animale marino sarei probabilmente quello che sento essere il mio animale totem: la megattera. La megattera è in grado di comunicare a grandissime distanze, cosa molto affascinante. Inoltre sono grandissime viaggiatrici: in un anno riescono ad andare dai poli alle acque tropicali!

Paolo Pisano 2020

Paolo Pisano

Tesoriere

Istruttore subacqueo e appassionato scalatore sempre all’inseguimento di avventure verticali tra il mare della Sardegna e le montagne della Svizzera. Due lauree in ingegneria gli hanno valso il ruolo di tesoriere di Worldrise.

Alice Messina

Fundraising & Corporate Partnership Manager

Dopo un percorso di circa dieci anni nel mondo del Marketing & Sales di grandi multinazionali, grazie a Worldrise sono entrata nel Terzo Settore con l’obiettivo di supportare l’organizzazione nell’elaborazione di strategie di Fundraising e Partnership Strategiche per il futuro del nostro Pianeta Blu.

Sono Siciliana e ho sempre vissuto un rapporto simbiotico con il mare. Lavorare per la sua salvaguardia è una delle mie più grandi missioni.
Negli ultimi anni sto sperimentando una vita semi-nomade, viaggiando per scoprire le meraviglie di ogni angolo del nostro Pianeta e una delle mie più grandi ambizioni è riuscire a condurre uno stile di vita 100% sostenibile entro il 2030.

Se fossi un animale marino sarei una Megattera, instancabile viaggiatrice che compie ogni anno migrazioni in giro per il Mondo e grande comunicatrice capace di emettere suoni che possono viaggiare per centinaia di km.

Progetti

Cristina Fiori 2020

Cristina Fiori

Program Coordinator Empowerment & ResponSEAble

Sono nata sul mare in Sardegna e con esso ho un rapporto viscerale. Il desiderio di conoscere le sue meraviglie e di poter trasmettere l'importanza della sua conservazione è la mia ragione di vita. Spinta da questo sogno, non appena mi sono diplomata, con valigia alla mano mi sono trasferita a Genova, patria della biologia marina. Qui ho iniziato la mia formazione universitaria, terminata diversi anni dopo con il conseguimento nel 2016 del Dottorato di Ricerca in Scienza del Mare.
Durante questi anni meravigliosi ho avuto l'immensa fortuna di navigare per mare, solcando la sua superficie blu, dal Mar Ligure fino alle estremità sud del Mar Tirreno. Ho incontrato quasi tutte le specie di cetacei presenti nel bacino del Mediterraneo. Ho registrato le loro posizioni, sentito le loro vocalizzazioni, ho fotografato le loro pinne, ho visto saltare fuori dall'acqua balenottere e capodogli. Le emozioni che ho provato mi hanno portato ad innamorarmi sempre più di questi splendidi giganti, tanto affascinanti quanto utili abitanti degli abissi. Grazie alla mia formazione ho studiato il funzionamento dell'ecosistema marino e agli equilibri ecosistemici in cui i cetacei giocano un ruolo fondamentale, identificando la mia missione: valorizzare l'importanza della loro conservazione per tutelare la biodiversità marina.
Nel 2016 sono venuta in contatto con Worldrise, da allora seguo il progetto il "Golfo dei Delfini" a Golfo Aranci e mi occupo di coordinare i progetti educativi e legati alla responsabilità individuale e collettiva di agire per il mare.

Se fossi un animale marino, sarei un delfino… il perché lo sapete già!

Laura Zunica

Project Manager 30x30 Italia e Festivalmar

Sono Laura, laureata in Giurisprudenza con indirizzo Internazionale, ho due Master in materie di diritto. Nel 2018 ho fondato il blog PI0 - Progetto Impatto Zero che promuove stili di vita sostenibili e nel 2019 ha fondato la Onlus di tutela ambientale TerraLab. Dal 2020 sono parte del team di Worldrise come PM della Campagna 30x30 Italia per proteggere il 30% dei nostri mari entro il 2030 e dal 2022 di Festivalmar, il festival itinerante di Worldrise per celebrare il mare.
Nel 2021 sono diventata mamma e nel 2022 ho pubblicato il libro "Impronta Leggera. Guida pratica per ridurre il proprio impatto ambientale" Ed. Bookabook.
Lavoro con entusiasmo per la salvaguardia dell'ambiente, impegnandomi attraverso il mio stile di vita per la costruzione di un futuro equo e sostenibile. Sogno il momento in cui andrò a vivere in campagna, con l'orto e molti animali e nel frattempo pratico yoga e cerco di passare più tempo possibile nella natura.

Se fossi un animale marino sarei un narvalo, che oltre ad emettere un'ampia quantità di suoni come la sottoscritta, è sempre stato considerato, nella mitologia, un pesce un po' magico per via del suo lungo corno. Potremmo forse dire che è un po' l'unicorno dei pesci?

Annalisa Storari

Project Officer 30x30 Italia

Nel 2018 mi sono laureata in Scienze Biologiche a Ferrara. La passione per il mondo marino mi ha portata a frequentare la Laurea Magistrale in Biologia Marina ad Ancona e dopo aver conseguito la laurea ho deciso di continuare il mio percorso nel mondo della ricerca e della biologia marina, iniziando un Dottorato di Ricerca a Pisa. Nel frattempo, i misteriosi algoritmi dei social network e la mia passione per la divulgazione mi hanno portata a conoscere Worldrise e a intraprendere un tirocinio per la Campagna 30x30 Italia. Da inizio 2022 sono parte del team e lavoro con entusiasmo nella comunicazione della Campagna di 30x30 Italia per proteggere il 30% dei nostri mari.

Credo fermamente che la divulgazione sia un mezzo fondamentale per proteggere l’ambiente, il mare e le meravigliose creature che ospita. Adoro fare immersioni, ma anche yoga e fitness sono attività fondamentali per sentirmi bene.

Se fossi un animale marino sarei una foca… tanto carina e coccolosa quando è fuori dall’acqua, ma anche determinata ed energica quando si tratta di agire!

Stefano Pedone 2020

Stefano Pedone

Project Officer SEAstainable

Mi sono laureato nei corsi magistrali di Scienze del mare e Biologia ed Ecologia Marina presso l'Università di Genova.

Ho conosciuto Worldrise partecipando come studente ad un corso di Divulgazione naturalistica tenuto da Mariasole Bianco, e da lì ho iniziato a partecipare agli eventi dell'associazione come volontario con sempre maggiore frequenza.

Attualmente faccio parte del team come Project Officer del progetto SEAstainable sulla pesca sostenibile ed il consumo responsabile di pesce, inoltre fornisco supporto per le attività educative sia nelle scuole che negli eventi.

Ho una forte passione per il pianeta Terra e la natura, ma anche per i popoli che lo abitano e la loro storia, tradizioni e miti. Sono anche, non troppo segretamente, un appassionato di giochi da tavolo, fumetti e animazione.
Se fossi un animale marino sarei un lamantino, perché mi ritrovo nella sua gentilezza e pacata tranquillità che porta per sé e per gli altri.

Fahimeh Fakhravi

Project Officer di No Plastic More Fun ed Ecorider

Italo-iraniana, classe 1990.
Dopo aver conseguito una laurea in editoria e giornalismo, l'amore per la musica, senza la quale non nego non potrei mai stare, mi ha portato a Milano dove ho conseguito un master in editoria e produzione musicale e due importanti corsi presso la scuola di Produzione Artistica di Santeria. Poi ho incontrato Worldrise.
È stato amore a prima vista. Attualmente seguo tre progetti: No Plastic More Fun, Ecorider e Worldrise Walls.

Carattere, buon temperamento, sensibilità, poco sonno credo siano tra le mie caratteristiche principali come anche l’onestà nel riconoscere che c’è ancora molto da fare per diventare una persona migliore. Penso che se ciascuno di noi facesse il suo pezzettino, ci troveremmo in un mondo più bello senza neanche accorgercene.
E allora mi sono detta perché non cominciare dal mare? Il mare inizia da qui!

Se fossi un animale marino sarei una stella di mare perché le stelle non sono solo in cielo, avrebbe cantato Dalla.

Andrea Pala

Project Officer SEATY

Ho sempre provato una fortissima attrazione per il mare, tanto che a soli 11 anni comincio ad immergermi con le bombole. Adesso sono una guida subacquea.

Sono laureato in Scienze Naturali e specializzato in Biologia Evoluzionistica all'Università di Padova. Collaboro anche con l'Area Marina Protetta di Capo Testa - Punta Falcone ed è proprio così che ho conosciuto Worldrise.

Attualmente per Worldrise svolgo il lavoro di Project Officer del progetto SEATY a Santa Teresa Gallura (Sardegna). Sono molto rispettoso del pianeta blu e mi affascina andare alla ricerca e sopratutto capire i meccanismi con i quali muta l'ecosistema che ci circonda, e come bioma e biota convivano in completo equilibrio.

Se fossi un animale marino sarei sicuramente un barracuda, all'apparenza aggressivo ma che in realtà predilige il gruppo e il confronto diretto.

Monica Previati

Collaboratrice esterna

Sono una toscana ligure d’adozione, con una profonda passione per il mare. Ho conseguito una laurea in biologia e un dottorato di ricerca in biologia ed ecologia marina. Sono socia della ditta Ubica srl che ho fondato con altri soci più di dieci anni fa e che offre servizi tecnici nel campo della ricerca scientifica applicata al mare.

Nel 2017 sono diventata un’educatrice ambientale, iscritta nell’elenco regionale ligure. Per Worldrise seguo progetti di educazione, formazione e tutela dell’ambiente marino costiero.

Se fossi un animale marino, sarei sicuramente una gorgonia, del Mediterraneo s’intende! I miei ricci capelli, infatti, sembrano proprio le ramificazioni delle gorgonie rosse. Inoltre anche a me piace stare in compagnia, proprio come i polipi di questi coralli che comunicano ogni giorno tra loro e che danno riparo ad un sacco di altri animali. E poi, diciamolo, io mi piego sì ma non mi spezzo, proprio come fanno le gorgonie sotto la spinta delle correnti che usano per nutrirsi.

Ubaldo Pantaleo

Collaboratore esterno

Sono Ubaldo, nel 2008 ho conseguito la laurea in Scienze Ambientali con indirizzo Gestione e Conservazione dell’Ambiente Marino e concluso il mio percorso formativo con il Dottorato di Ricerca in Scienze Curriculum Protezione Civile e Ambientale. Dal 2008 sono Coordinatore dei Subacquei Volontari del Mar Adriatico Meridionale per Reef Check Italia Onlus, associazione che promuove progetti di ricerca partecipativa dedicati alla protezione e al recupero delle scogliere del Mediterraneo e di tutte le aree coralline. Mi occupo di monitoraggio e caratterizzazione di habitat marini e costieri, cartografia subacquea e tecniche di rilevamento remote sensing.

Mi piace terribilmente il mio lavoro e mi piace l’idea di poter condividere la mia passione ogni qualvolta che ne ho l’occasione, motivo per cui mi impegno da anni in attività educative e formative nei settori della cartografia marino-costiera e delle scienze ambientali ed ecologiche. Da marzo 2021 collaboro con il team di Worldrise nei progetti educativi e di formazione.

Se fossi un animale marino sarei una ricciola, abile nuotatrice sempre in movimento per mari, quanto mai curiosa e gregaria, un po’ come me, no?

Silvia Olivieri

Silvia Olivieri

Collaboratrice esterna

Ho studiato Scienze Biologiche a Genova con una specializzazione in monitoraggio biologico. Dopo la laurea nel 2009, ho continuato il percorso iniziato in università, lavorando nel campo della fisiologia ambientale marina studiando in particolare i mitili, ottimi indicatori dello stato di salute delle acque e capaci di darci informazioni sugli effetti fisiologici di diversi stress ambientali.
Ho lavorato poi alcuni anni in un centro di ricerca sulle energie rinnovabili, un lavoro un po' lontano dalle mie passioni, ma comunque un'esperienza utile e anche divertente, soprattutto per le colleghe che ho avuto la fortuna di incontrare.

Nel 2018 sono arrivata a Worldrise, o Worldrise é arrivata da me, con tante cose nuove da imparare, in primis imparare a comunicare! Mi sono occupata un po' di tutto, in prevalenza dei progetti educativi, ma anche di amministrazione e coordinamento delle varie attività dell'associazione.
Attualmente lavoro come ricercatrice per l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta, un ente che si occupa di sanità animale.

Anche se l'immenso universo dei molluschi è da sempre il mio preferito, se fossi un animale marino sarei la femmina del cavalluccio, per poter guardare il maschio portare le uova e partorire!

Cecilia Pinto

Cecilia Pinto

Collaboratrice esterna

La passione per il mare è cominciata da bambina immergendomi e pescando ed è cresciuta negli anni studiando Biologia Marina. Oggi collaboro presso l’Università di Genova facendo ricerca sulla gestione delle risorse della pesca. Mi sono avvicinata a questo tema lavorando sulle specie di cattura accessoria, come squali e razze, durante il mio master e il mio dottorato e ho poi espanso il mio interesse anche alle specie commerciali.

Collaboro con Worldrise come consulente esterna sul tema della pesca, in particolare con il team che lavora sul progetto Seastainable, per sviluppare insieme progetti e materiale divulgativo sulle attività di pesca che si svolgono nei mari italiani del Mar Mediterraneo.
Se fossi un animale marino sarei una cozza, una specie che si può facilmente allevare nei nostri mari, e il cui allevamento ha un impatto ambientale fra i più bassi, diventando un alimento sostenibile.

Comunicazione

Bianca Bargagliotti Worldrise

Bianca Bargagliotti

Scientific Communication Manager

Dopo la laurea triennale in Scienze Ambientali e Naturali presso l’Università di Genova, mi sono specializzata in Global Change Ecology and Sustainable Development Goals a Bologna.

Ho iniziato il mio percorso all’interno di Worldrise come tirocinante, ma poi non me ne sono più andata! Oggi mi occupo della comunicazione dell'organizzazione, con un occhio di riguardo per le mansioni di ufficio stampa e l'elaborazione di contenuti scientifici online e offline, oltre che di SeaMag, il magazine di Worldrise che racconta il mare.

Sono felice di fare parte della Triblù, perché qui ho la possibilità di arricchire ogni giorno il mio bagaglio di crescita professionale e personale.

Se fossi un animale marino sarei una tartaruga, creatura che, così come la mia formazione, unisce terra e mare!

bianca.bargagliotti@worldrise.org

Aileen Roncoroni

Communication & Social Media Manager

Sono biologa marina e divulgatrice scientifica. Del mio lavoro amo poter combinare la mia passione e le mie competenze legate all’oceano con la comunicazione e l'educazione scientifica.

Il mio grande amore per l'ambiente marino è nato quando ho fatto la mia prima immersione subacquea a 15 anni. Da allora, ho continuato a immergermi e oggi sono subacquea brevettata PADI Rescue Diver.

Mi sono laureata in Scienze Biologiche a Milano, trasferendomi successivamente nei Paesi Bassi per specializzarmi in Marine Sciences. Ho condotto progetti di ricerca sugli uccelli costieri e sui mammiferi marini all’estero, approfondendo parallelamente il mio interesse per la divulgazione scientifica, realizzando video e contenuti per i social.

Ho conosciuto Worldrise nel 2019 e da subito sono rimasta affascinata dai suoi progetti creativi e coinvolgenti riguardanti il mare. È stata quindi una grande opportunità e onore per me entrare a far parte della TriBlù a marzo 2022. Attualmente mi occupo di creare contenuti divulgativi per i canali social della onlus e partecipo a eventi di sensibilizzazione in qualità di relatrice.

Se fossi un animale marino sarei un cavalluccio perché sono comprensiva, premurosa e protettiva!

Anna Rimoldi

Graphic Designer

Nel 2001, con pochissima esperienza, ho messo piede per la prima volta in un’importante agenzia di comunicazione a Milano. Successivamente mi sono specializzata e sono cresciuta professionalmente come graphic designer lavorando in altre agenzie sempre di Milano. Ho studiato grafica editoriale presso Il Bauer, una scuola di formazione specializzata nell'area di fotografia, comunicazione visiva e video. Ho approfondito le mie conoscenze in tecniche di stampa a caratteri mobili, serigrafia e incisione e tutto ciò che di artigianale può esserci nello sviluppo di un progetto grafico.
Ho lavorato come soccorritore della Croce Bianca di Milano per 17 anni occupandomi di interventi in emergenza per il 112.
La mia più grande passione è rivolta alla natura e a tutti gli sport che possano mettermi in contatto con essa.
Da tutto questo nasce Balene in garage, un viaggio attraverso i mari e gli oceani d’Europa alla ricerca di storie, spunti e colori, un progetto grafico in balia delle onde e spinto dalle raffiche del vento. Proprio il vento mi ha portata a Tarifa e fatto conoscere Eva Carpinelli e il progetto Nereide per il quale ho contribuito a livello visivo e concettuale creando Campagne rivolte alla salvaguardia dell’ambiente. Da qui sono arrivata a Worldrise, dove attualmente lavoro come Graphic Designer. Nel 2020 sono diventata mamma di Aliseo.

Se fossi un animale marino vorrei essere uno squalo balena, perché non è una balena ma nemmeno uno squalo predatore, è pacifico, nuota molto e ha la pelle spessa ma ricoperta di “stelle”.

Volunteer Hub Coordinator

Erika Stellini

Volunteer Hub Coordinator Nord-Est Italia

Laureata in Linguaggi dei Media a Milano e spacializzata in Gestione dei contenuti digitali per i patrimoni culturali a Brescia. Dopo la magistrale, ho iniziato a collaborare con associazioni e organizzazioni non-profit attive per la tutela dei diritti umani e dell’ambiente, scrivendo, creando contenuti social e lavorando a contatto con le scuole.

Io e Worldrise ci siamo incontrate durante il mio tirocinio, a inizio 2020. Per me è stato “amore a prima vista” perchè qui ho incontrato persone che condividevano con me la passione per il mare, e preso parte a progetti che mi hanno permesso di unire le mie conoscenze accademiche ad azioni concrete per tutelare tutto questo immenso Blu che ci circonda. Come volontaria, infatti, ho scritto per SeaMag e ho dato il mio contributo per l’organizzazione di alcuni progetti, come No Plastic More Fun e Ars Maris. Ora, invece, sono Coordinatrice dell’Hub volontari dell’Italia nord-est.

Aspetto intrepida l’estate, il momento in cui posso perdermi tra le onde del mare nuotando. Ma durante l’anno mi accontento di sguazzare in piscina, passione che porto avanti da quando ero piccolissima.

Se fossi un animale marino sarei una manta: oltre a essere un’abile nuotatrice, vive in simbiosi con la remora, che aiuta e dalla quale si fa aiutare. E il mio proverbio preferito, infatti, è proprio “l’unione fa la forza”!

Matteo Contini Worldrise

Matteo Contini

Volunteer Hub Coordinator Nord-Ovest Italia e Sardegna

Sono laureato in Scienze Biologiche, e ho conseguito la specializzazione in Monitoraggio Biologico, presso l'Università degli Studi di Genova.
Proprio in concomitanza con i miei studi universitari magistrali mi sono avvicinato a Worldrise, e ho conosciuto la sua fondatrice Mariasole Bianco, iniziando a partecipare come volontario nelle prime attività del progetto #Batti5 in Liguria, supportando Silvia Olivieri nella logistica e nelle lezioni all'interno delle scuole coinvolte. Ho collaborato all'evento "Santa d'Amare" nel settembre 2019 a Santa Margherita Ligure.

Nato e cresciuto in Liguria, sono nel "trio" dei giovani liguri di Worldrise, insieme a Bianca Bargagliotti e Stefano Pedone, supportandoci a vicenda per le varie attività nella regione.

Se fossi un animale marino, sarei un paguro! Perchè rappresenta un organismo che è strettamente collegato con un altro elemento del mondo marino (la conchiglia) e senza di essa non riuscirebbe a sopravvivere; e in questo vedo, in parte, la condizione dell'esistenza della nostra specie, che deve essere collegata con il mare (e i suoi elementi) per la vita!

Federica Aprea

Volunteer Hub Coordinator Centro e Sud Italia

Laureata e specializzata in biologia molecolare, dopo gli studi sono partita per il Portogallo e ho studiato in laboratorio delle possibili soluzioni ai cambiamenti climatici. Da qui è cresciuto sempre di più il mio interesse per questa branca complessa e al tempo stesso affascinante della scienza, tanto che una volta tornata ho deciso di fare un master in sostenibilità e oggi sono una consulente di sostenibilità ambientale.

Ho conosciuto Worldrise poco dopo la mia laurea, vedendo un’intervista di Mariasole in tv e sono rimasta colpita dalla sua passione e la determinazione con cui tutto il team porta avanti tematiche così importanti come la tutela degli ecosistemi marini.

Anch’io sono nata e cresciuta in una città di mare, perciò ho sentito subito come un richiamo alla causa e così ho iniziato a partecipare come volontaria a diverse attività: scrivendo articoli per SeaMag, partecipando ad eventi e qualche volta organizzandone anche qualcuno come il beach cleaning con SurfWeek, la partecipazione al Surf Expo e all’October Surf a Roma.
Tutto questo mi ha portata oggi ad essere coordinatrice volontari dell’Hub del Sud Italia a partire da Roma.

Se fossi un animale marino sarei in parte una stella marina, per la sua capacità di rigenerarsi e continuare a vivere, in parte un delfino per la sua giocosità e la voglia di socializzare in gruppo, e in parte una tartaruga marina perchè sono sempre stata affascinata dalla sua capacità di ricordare la spiaggia d’origine in cui è nata e tornarci ogni volta per depositarvi nuova vita.

+400 VOLONTARI

Ambassadors

Ocean Positive People affascinati dal mare e impegnati a salvaguardarlo. Offrono il loro supporto, la loro personalità e visibilità a sostegno delle attività di Worldrise, perché ogni goccia conta.

Alisia Tettamanzi

Ambassador

Il mare è la mia seconda casa pur abitando a Milano, appena ho un momento libero ci vado per un'immersione o semplicemente per ascoltare il suono delle onde!

Dopo aver conosciuto tante realtà diverse nell'ambito ambientale ho trovato in Worldrise lo stesso amore e la stessa passione per il mare che mi accompagnano fin da bambina”.

Anna Favella

Ambassador

Sono nata a Roma, ma le mie origini siciliane mi legano in modo imprescindibile al mare. È sicuramente l’elemento naturale che più mi affascina e mi rappresenta. Mi capita spesso di trovare conforto nelle sue onde, così come nelle sfumature di colori e nel profumo della salsedine. Sono grata nei confronti del mare anche per il senso di forza e sicurezza che riesce a donarmi: mi sento quindi in dovere di prendermene cura e per questo insieme a Worldrise mi impegno per difendere, proteggere e tutelare il nostro patrimonio marino.

Andrea Grieco

Ambassador

Divulgatore digitale, esperto in sostenibilità e obiettivi di sviluppo sostenibile. Dopo una laurea in legge e una specializzazione in sviluppo sostenibile e studi artici ha lavorato per l’Istituto Idrografico della marina di Genova dove ha sviluppato un progetto sulla protezione del One Ocean e sulla mappatura dei fondali con l’iniziativa Seabed 2030 GEBCO. Ha lavorato anche in Ecuador ad un progetto di territorializzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile con il supporto della Fundacion Amor 7.8 e della Vicepresidenza.
Tutti possiamo essere agenti di cambiamento e ogni piccolo gesto per proteggere il nostro Oceano è un gesto fatto alla vita, insieme possiamo trasformarci da consumatori etici ad attivisti consapevoli e impegnati! Il mondo è assetato di cambiamento, un cambiamento sostenibile!

Andrea Pontiroli

Ambassador

La ricerca di soluzioni alla problematica ambientale della plastica monouso mi ha portato da Worldrise. Questa collaborazione mi restituisce speranza per il futuro.

Clara Coco

Ambassador

Ho 9 anni e amo il mare.
I miei animali preferiti sono la Megattera e il Beluga e adoro fare escursioni a largo per avvistare i Delfini in libertà.
A tre anni leggevo la guida alle immersioni in Mar Rosso di mio padre e mi raccontano che una delle prime parole memorizzate è stata Pseudocromide.
Ho conosciuto Worldrise nel 2021 e mi sono innamorata delle persone, delle idee che portano avanti e dell'impegno che mettono nel coinvolgere le nuove "generazioni blu".
Partecipo ad eventi ed incontri di sensibilizzazione rivolti principalmente ai miei coetanei, gli racconto il mare, di quanto sia bello e fragile allo stesso tempo e di cosa possiamo fare ogni giorno per difenderlo.

Chiara Sgarbi

Ambassador

Il mare è connessione.
Lo sto scoprendo ogni giorno di più, grazie alle persone che incontro e ai libri che leggo.
Da quando Mariasole è venuta a Berlino a presentare il suo libro, il mare è entrato nella mia quotidianità e ha arricchito la mia vita di consapevolezza, meraviglia e voglia di agire.
Da piccola con i miei genitori non lasciavamo mai una spiaggia senza aver infilato maschera e boccaglio per ammirare la vita sotto le onde e senza aver raccolto i rifiuti che trovavamo.
Ora, con Worldrise sento di continuare a fare entrambe le cose e sono grata a questo gruppo stupendo per l'energia contagiosa.

Giacomo Moro Mauretto

Ambassador

Laureato in Biologia e Biologia evoluzionistica a Padova e ex studente della Scuola Galileiana di Studi Superiori di Padova, oggi divulgatore scientifico e fondatore di Entropy for Life. Sono diventato Ambassador di Worldrise perché credo sia fondamentale sostenere realtà che abbiano come obiettivo la protezione degli ambienti naturali, agendo in modo pragmatico e concreto. Spero di poter aiutare molti dei progetti di Worldrise ad essere maggiormente conosciuti e supportati.

Yvette Volponi

Ambassador

Worldrise è stato un “amore a prima vista”.

Contagiata dall’entusiasmo, dall’energia e passione che giovani ragazzi mettono nel voler realizzare i loro sogni per un mondo migliore, è stato per me spontaneo attivarmi nel mio piccolo con raccolte fondi per contribuire a concretare i loro progetti che coinvolgono tutti per una buona vita in un ambiente sano.

Ringraziamento a
Davide Bianco

Davide Bianco Ringraziamento

Davide da sempre ha amato il mare, con una passione così forte tanto da trasmetterla alle persone a lui più care, soprattutto a sua figlia che nelle amicizie e nella vita ha sempre cercato un legame profondo con la natura.

Questa grande passione per il mare e per la natura ha unito Davide, Mariasole e Virginia in una delle idee più folli e belle che possano esistere: dare vita a Worldrise, un’organizzazione no-profit volta alla salvaguardia dell’ambiente e che dà la possibilità ai giovani di seguire i propri sogni.

I principi di Worldrise sono guidati prima di tutto dall’amore per la vita; sono il frutto di questa grande amicizia e della forza di trasmettere la propria passione attraverso le parole e le idee.

Worldrise ricorda con amore e gratitudine chi per primo ha deciso di condividere la passione per il mare. Grazie Davide.

UNA LETTERA DAL MARE

vuoi riceverla anche tu?

Iscriviti alla Newsletter